Cari amici,

vi informiamo che il Decreto Ristori, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 28 ottobre 2020, ha ufficialmente prorogato l'utilizzo del bonus vacanze fino al 30 giugno 2021, con obbligo di richiedere il bonus entro il 31 dicembre 2020, anche se si intende usufruirne nel 2021.

Ecco tutte le informazioni utili:

 

- Soggetti beneficiari dell'agevolazione

 

L’agevolazione in esame spetta a favore dei nuclei familiari con un ISEE in corso di validità, ordinario /corrente non superiore a € 40.000, per il pagamento dei servizi offerti in ambito nazionale da:


O imprese turistiche ricettive;
O agriturismi;
O bed & breakfast;

- Credito

Il credito, è  utilizzabile da un solo componente per nucleo familiare, spetta nella misura massima di:


€ 500 per i nuclei familiari composti da più di 2 persone;
€ 300 per i nuclei familiari composti da 2 persone;
€ 150 per quelli composti da 1 sola persona.


Tale credito è fruibile nella misura:


O del 80% in forma di sconto sul corrispettivo dovuto dal 01/07/2020 al 31/12/2020;
O del
20% in forma di detrazione d’imposta in sede di dichiarazione dei redditi relativa al 2020 (mod. 730 / REDDITI 2021).


Il pagamento deve essere effettuato senza l’intervento o l’intermediazione di piattaforme o portali telematici, diversi da agenzie viaggi e tour operator.

- Cosa deve fare il cliente

Per accedere all’agevolazione in esame un componente del nucleo familiare deve:

  1. dotarsi di un’identità SPID / Carta d’identità elettronica (CIE);
     

  2. disporre dell’attestazione ISEE, presentando all’INPS la Dichiarazione Sostitutiva Unica (anche tramite un CAF);
     

  3. scaricare sul proprio smartphone l’apposita app gestita da PagoPA spa denominata “IO”.

 
Una volta scaricata l’App “IO” sul telefonino entrerà con le credenziali create per l’identità spid e attraverso questi passaggi richiederà il bonus vacanze:

come ottenere bonus vacanze

La richiesta per accedere al beneficio va presentata, a decorrere dall’1.7.2020, da un qualunque componente del nucleo familiare dotato utilizzando l’app “IO”. Al termine della procedura in caso di esito positivo è generato:

– un 
codice univoco;
– e un 
QR-code;

che possono essere utilizzati alternativamente dal richiedente per fruire dello sconto;
 
N.B. “non ci sono vincoli per l’utilizzo: si può scegliere liberamente se utilizzare il bonus per una vacanza in cui siano presenti tutti i familiari oppure solo alcuni, e non è necessario che sia presente il soggetto che lo ha richiesto”. Il bonus può essere utilizzato una sola volta.

come ottenere bonus vacanze

Il bonus è utilizzabile da uno (e solo uno) dei componenti del nucleo familiare, anche diverso dal soggetto richiedente, purché risulti intestatario della fattura elettronica o del documento commerciale emesso dal fornitore.


Lo stesso componente che lo utilizza è quello che potrà beneficiare della detrazione nella propria dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta 2020.
 
Dopo aver acquisito i dati, l’Agenzia delle Entrate conferma, mediante l’APP “IO”, il riconoscimento dell’agevolazione comunicando al richiedente:

  • codice univoco;

  • QR-code;
     

Attraverso la funzione “Condividi” presente nella schermata di riepilogo del bonus, l’app IO crea una copia del codice univoco e del relativo QR-code che il richiedente può inoltrare (come una semplice immagine) ai componenti del nucleo familiare che non hanno accesso all’app
 

  • importo massimo del bonus spettante “con separata indicazione dello sconto e della detrazione fruibile”.
     

  • Con indicazione dei componenti del nucleo familiare che possono fruire dell’agevolazione.
     

  • il periodo di validità entro il quale spendere il bonus (dalla data di attivazione al 31 dicembre 2020).

- Come spendere il bonus

 

 

Il bonus vacanze deve essere speso in un’unica soluzione, presso un’unica struttura turistica e, nel caso di corrispettivo dovuto inferiore al bonus, lo sconto e la detrazione sono commisurati al corrispettivo e il residuo non è più utilizzabile.
 
Al momento del pagamento, presso il fornitore, del corrispettivo dovuto per il servizio turistico, la persona che intende fruire del bonus deve comunicare al fornitore il proprio
codice fiscale ed il codice univoco assegnato o, in alternativa, esibire il QR code.

 

Quest’ultimo può essere visualizzato sullo smartphone accedendo all’app IO nella sezione “Pagamenti” o come immagine condivisa dal familiare. 

 

L'albergatore procede alla verifica del codice tramite l’apposita procedura web disponibile nell’area riservata del sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, controllando lo stato di validità dell’agevolazione e l’importo massimo dello sconto applicabile.

In caso di esito positivo, l’applicazione fornisce l’importo dello sconto effettivamente applicabile e l’importo della detrazione. Il fornitore conferma a sistema l’applicazione dello sconto e procede a incassare dal cliente la differenza tra il corrispettivo della prestazione turistica e lo sconto confermato a sistema.

Si ricorda che la persona che usufruisce dello sconto deve essere, necessariamente, l’intestatario della fattura o del documento commerciale emesso dal fornitore.


Da questo momento il bonus risulterà come “utilizzato” (con indicazione della data dell’avvenuta riscossione) e sarà inutilizzabile.
 
A seguito dell’avvenuta conferma
l’operazione non può essere annullata.

BONUS VACANZE 2021

Hotel Firenze

Via Perugia, 17

47814 Bellaria - Igea Marina (RN)

 

info@hotelfirenze.biz

Tel: +39 0541.344510

Fax: +39 0541.343114

  • Facebook Clean
  • Twitter Clean
  • Google Clean
  • Pinterest pulito
  • Instagram Pulito
  • YouTube Clean